PIX

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Comprendi la tua Malattia con le Scoperte del Dottor Hamer

domenica 20 maggio 2018

PAURA DI MORIRE

Timore della morte
Risultati immagini per Timore della morte

Molto del mio tempo lo passo ad osservare le persone ed i loro comportamenti e mi sono accorto che la loro vita è segnata da una data...... quale?
Sebbene largamente inconscia , la consapevolezza della nostra esistenza finita, il fatto che tutti noi dobbiamo morire, ha un profondo impatto sui nostri pensieri, sentimenti e comportamenti.
La paura e l'angoscia emotiva associate all'anticipazione della fine della vita sono così dolorose che dobbiamo proteggerci.
Le persone trovano difficile tollerare direttamente la loro mortalità, quindi reprimono la piena realizzazione della morte e sviluppano varie difese per tenere a bada il materiale soppresso.


Come giustamente osservato dagli psicologi esistenziali Victor Florian e Mario Mikulincer (2004), "Il terrore paralizzante prodotto dalla consapevolezza della propria mortalità porta alla negazione della consapevolezza della morte e alla repressione dei pensieri legati alla morte".

La maggior parte delle persone direbbe che raramente pensano alla morte.
Tuttavia, a livello inconscio, la consapevolezza della nostra fine definitiva suscita sentimenti di ansia da morte che influenzano aspetti significativi delle nostre vite e motivano molte delle nostre azioni. Studi empirici condotti dai ricercatori di The Terror Management Theory (TMT) hanno dimostrato che le persone alterano le loro risposte comportamentali e aumentano la loro dipendenza da specifici meccanismi di difesa quando la loro salienza della morte viene eccitata sperimentalmente.

In un esperimento, dopo che i soggetti erano presentati in modo subliminale con la parola "morte", sostenevano più fortemente la visione del mondo del proprio gruppo etnico o nazione mentre, allo stesso tempo, denigravano membri di altri gruppi le cui visioni del mondo erano diverse dal loro. (Solomon, et al, 2015). Risultati immagini per divisione etnica
In un altro, i giudici che sono stati esposti alla parola "morte" hanno somministrato più condanne punitive rispetto ai giudici del gruppo di controllo che non sono stati esposti. Risultati immagini per giudice condanna a morte
Se la singola parola "morte" introdotta a livello subliminale in un contesto sperimentale può produrre cambiamenti significativi negli atteggiamenti e nelle azioni dei soggetti, si può solo immaginare il potente effetto di innumerevoli eventi nel mondo reale che ricordano alla gente la loro mortalità.

La consapevolezza della morte del bambino

In generale, il concetto di morte e la realizzazione di un'esistenza finita evolvono gradualmente man mano che un bambino matura.
I bambini piccoli, alcuni dei quali hanno appena compiuto due anni, vengono a conoscenza del fatto della morte, ad esempio quando un animale muore o quando viene a sapere del passaggio di un parente o di un caro amico di famiglia. Risultati immagini per reali morte diana
Tra i tre e i sei anni, i bambini diventano consapevoli del fatto che la loro madre e il loro padre sono vulnerabili alla morte (Kastenbaum, 2000). 
Alla fine, i bambini si rendono conto che, in realtà, non possono sostenere la propria vita.

A questo punto, il mondo che originariamente credevano fosse permanente viene capovolto. Risultati immagini per bambino si rende conto della morte
La consapevolezza nascente e il conseguente terrore che devono morire sono intollerabili e sono necessariamente repressi.
Indipendentemente da quando avviene questa scoperta, distrugge efficacemente l'illusione di autosufficienza del bambino.
Anche se le difese sono istituite per bloccare la consapevolezza della morte dalla coscienza, le paure dei bambini sono preservate nella loro interezza nell'inconscio.
Successivamente, la paura repressa della morte continua ad esercitare un'influenza significativa sulla vita personale del bambino in via di sviluppo e, più tardi, sull'adulto.

Effetti dell'angoscia della morte sull'individuo Risultati immagini per Effetti dell'angoscia della morte sull'individuo

Quando la loro ansia di morte è suscitata, le persone tendono a diventare sempre più difensive in modi che sono dannosi per loro stessi e spesso anche per gli altri.
Anche se inizialmente possono rispondere positivamente abbracciando la vita più pienamente, nel corso del tempo, la maggior parte delle persone di solito si ritira verso una postura più difesa. Risultati immagini per postura anziano depresso
Mentre negano la morte per proteggersi, perdono la prospettiva, dando importanza a questioni insignificanti nelle loro vite senza riuscire a valutare altre influenze rilevanti e significative. Molte persone tendono a vivere la vita come se non morissero mai e potessero permettersi di sperperare le loro esperienze più preziose. Risultati immagini per ricchi famosi del passato

Le reazioni difensive alla morte hanno un effetto demoralizzante sull'individuo.
Tragicamente, molte persone finiscono per perdere il loro spirito ed eccitazione verso la vita. Gradualmente diventano più rigidi e controllanti, riducendo così la loro gamma di esperienze. Cominciano ad intrattenere atteggiamenti cinici o odiosi verso se stessi e gli altri, abbandonano gli interessi che una volta li eccitavano e diventano progressivamente meno gioiosi e più depressi e futili sulla vita.

La maggior parte delle persone abbraccia un dogma religioso per mantenere la speranza o la promessa di un aldilà.
In realtà, la credenza nella religione rappresenta la più potente negazione della morte.
Alcuni individui sono eccessivamente intellettualizzati riguardo al tema della morte, assumendo una posizione più filosoficaper mantenersi lontani dal sentirsi della propria mortalità.
Altri trovano ancora un'altra soluzione: credono che qualcuno alla fine li salverà: un partner di relazioni, un guru o una figura politica.

Alcune difese contro l'ansia da decesso hanno effetti collaterali benefici; per esempio, l'immortalità simbolica che è favorita dall'immaginazione di vivere attraverso opere creative nell'arte, nella letteratura e nella scienza. Risultati immagini per ricchi famosi del passatoRisultati immagini per ricchi famosi del passatoRisultati immagini per van gogh

Trovare un significato duraturo nella devozione alla famiglia, agli amici e alle persone in generale e tentare di lasciare un lascito positivo generalmente ha un buon effetto.
Altre difese, come vivere attraverso i propri figli, hanno un effetto generalmente negativo.
Molti bambini hanno sofferto nel loro sviluppo dagli sforzi dei loro genitori per trasformarli in copie in carbonio di se stessi.

Difese individuali contro l'ansia della morte Risultati immagini per Difese individuali contro l'ansia della morte

Qualsiasi evento negativo o promemoria di morte, come malattia, rifiuto, incidente o tragedia, può far precipitare sentimenti di ansia da morte, che a loro volta possono portare a difese specifiche e idiosincratiche.
Queste difese non sono entità discrete, ma sono qui categorizzate allo scopo di chiarezza.

Negazione:  negare la realtà della propria esistenza limitata è una difesa importante contro l'ansia della morte.
Si manifesta in due forme: nella ricerca dell'immortalità letterale e dell'immortalità simbolica. L'immortalità letterale è ricercata nella religione o nella religiosità ed è la difesa chiave che nega l'ovvia conclusione scientifica che gli esseri umani muoiono come le altre specie e che non ci sono prove di una vita ultraterrena.
Le credenze religiose monoteiste e alcune tradizioni spirituali panteistiche o monistiche offrono ai loro seguaci un mito della creazione e una versione della vita dopo la morte, che alleviano l'angoscia di morte causata dall'inconoscibile.
L'immortalità simbolica è ricercata nel vivere attraverso le proprie produzioni creative, il proprio investimento nelle cause e i propri figli. Tuttavia, in quest'ultimo caso, i bambini sono in grado di alleviare o tamponare l'ansia di morte dei genitori solo se adottano la visione del mondo culturale o le credenze religiose dei loro genitori.

Vanità e Pensiero magico :  Vanità è una visione positiva esagerata del sé che un individuo usa per compensare i sentimenti di inadeguatezza e inferiorità.
Rappresenta i resti dell'invincibilità immaginaria del bambino, l'onnipotenza e l'invulnerabilità che vivono nella psiche.
Agisce come un meccanismo di sopravvivenza nei momenti di stress o quando le persone diventano dolorosamente consapevoli della fallibilità della loro natura fisica e dell'impermanenza della vita.
Si esprime nella credenza universale che la morte accade a qualcun altro, mai a se stessi.
Il senso di essere speciali rende la persona immune dal destino che attende gli "ordinari" esseri umani. Risultati immagini per immortale

L'accumulo di potere e ricchezza:  negli affari, nella politica e nella vita organizzativa in generale, la spinta ad accumulare potere e ricchezza è spesso motivata da una convinzione errata che equipara potere e ricchezza con l'invincibilità.
Le persone difendono i timori di morte cercando di ottenere il controllo sugli altri e raggiungendo il successo finanziario. Risultati immagini per trump
Sebbene i timori coscienti di morte possano essere temporaneamente alleviati da questi metodi, le stesse paure esistono ancora a livello inconscio e possono effettivamente aumentare di intensità mentre un individuo accumula più potere.Risultati immagini per mercedes

Autosufficienza: i  comportamenti di dipendenza e l'abuso di sostanze sostengono il sentimento di onnipotenza di una persona e contribuiscono a un atteggiamento di autosufficienza pseudo indipendente.
Le persone usano versioni sempre più sofisticate di abitudini auto-nutrienti per alleviare il dolore emotivo e l'ansia esistenziale. Risultati immagini per drogato
In effetti, gli Stati Uniti stanno attualmente soffrendo di un problema con farmaci da prescrizione e oppioidi di proporzioni allarmanti mentre gli individui si sforzano di annientare il dolore della loro esistenza e intorpidirsi allo spettro della morte.

Preoccupazione per gli pseudo-problemi: la  maggior parte delle persone sembra intollerante ad una vita semplice e soddisfacente e preferisce occupare la propria mente con il melodramma e gli pseudo-problemi mentre si interrompe il sentimento per problemi reali nelle loro vite.
Spesso reagiscono in modo drammatico a semplici eventi quotidiani con rabbia , paura e panico. Mentre sono preoccupati e soffrono per queste preoccupazioni meno significative, sembrano essere immuni dalle paure della morte.

Legami dipendenti delle coppie:  l'impatto distruttivo che le difese contro l'ansia da morte hanno sui rapporti perpetuando la formazione di legami di fantasia auto-limitanti non è stato pienamente riconosciuto. Risultati immagini per legame malato
Una delle cose che invariabilmente mi colpisce è la misura in cui le persone sembrano voler abbracciare forme di solidarietà, ma rifiutano una sincera vicinanza con i loro cari.
Gli individui tendono a rivivere i traumi della prima infanzia nelle loro relazioni attuali e, allo stesso tempo, mantengono la fantasia di poter in qualche modo sfuggire alla morte fondendosi con un'altra persona.

Le coppie tendono a recitare i ruoli reciproci (dominante / sottomessa, genitore / figlio ecc.)
Nelle loro interazioni.
Entrambi partecipano a questa dannosa collusione e trovano difficile disimpegnarsi perché i modelli polarizzati forniscono un'illusione di sicurezza e integrità e alla fine contribuiscono a un senso di immortalità a livello inconscio. Risultati immagini per ragazza picchiata fidanzato
In accoppiamento, si arrendono i loro punti di vista unici, il senso di sé e limitano progressivamente le loro vite.

Nel descrivere come le fantasie di funzione di fusione per alleviare l'ansia di morte, i ricercatori TMT Hart e Goldenberg (2008) hanno affermato, “L'era moderna sembra aver inaugurato una spiritualità di amore romantico".
La moderna ricerca psicodinamica mostra che le persone possono usare relazioni romantiche per proteggersi dalla paura della morte.

Auto-negazione progressiva e micro- suicidio :  una difesa particolarmente insidiosa contro l'ansia da decesso è quella che ho definito micro-suicidio: la commissione di piccoli "suicidi" su base giornaliera per raggiungere il dominio sulla morte.
La tendenza universale degli individui "normali" ad essere più o meno autodistruttivi non è dovuta all'istinto di morte; piuttosto, rappresenta una difesa formidabile contro la paura della morte. Ritirando la sensazione e l'energia positiva dalle attività personali e dall'attività mirata, gli individui riducono la loro vulnerabilità alla perdita anticipata di sé attraverso la morte.
Ironia della sorte, attutendosi in anticipo, le persone notano a malapena la transizione dal vivere alla morte.

Metodi per affrontare l'ansia della morte

Poiché non esiste una soluzione definitiva all'enigma della morte, quando le paure esistenziali emergono, le persone dovrebbero idealmente prendere tempo per affrontare la realtà della loro mortalità, identificare ed esprimere le emozioni che accompagnano la paura, la tristezza e la rabbia e trovare un modo per comunicare i loro atteggiamenti e pensieri con gli altri.
Suggerisco che parlare dell'ansia della morte con un amico o un collega pur consentendo un libero flusso di sentimenti possa essere particolarmente utile.
Tuttavia, questo può essere difficile o in gran parte non disponibile perché tante persone sono intolleranti al soggetto.
Fortunatamente, è possibile affrontare il problema in corsi di psicologia e filosofia , seminari e workshop organizzati e in sessioni di psicoterapia individuale e di gruppo .

Mentre le persone espandono la loro consapevolezza della solitudine e delle questioni esistenziali della vita e della morte, contemplano il dilemma essenziale e il mistero dell'esistenza e affrontano il loro dolore emotivo, generalmente sviluppano un rispetto più profondo e più duraturo per i sentimenti e il benessere degli altri come loro.
Questi sentimenti sono tradotti in atti di gentilezza, sensibilità e compassione verso le altre persone che incrociano il loro percorso.
Quando sfidiamo le nostre reazioni difensive all'ansia della morte, siamo più capaci di affrontare la morte con equanimità, sentirci più consapevoli, vivere nel presente e sperimentare sia la gioia che il dolore dell'esistenza senza ricorrere alla fantasia e all'illusione.
Diventando più aperti e vulnerabili, siamo in grado di abbracciare più pienamente l'amore e lo spirito della vita.
Attendo come sempre suggerimenti critiche e idee per i prossimi articoli.

Per approfondire:
La Morte e il Morire Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 19.5

Cenni sulla Morte Voto medio su 1 recensioni: Buono
€ 10

Morte e Dintorni
Consigli pratici per evolversi, prima, durante e dopo l’ora X
Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere
€ 14.5

La Paura
Se la Conosci la Superi
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 18

Noi e la Morte
Conoscere la morte per vivere meglio
€ 12

La Morte Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 6

Superare la Paura della Morte
Seminario 25 Marzo 2012 - Roma
€ 25

Non Abbiate Paura
Liberatevi per sempre da ogni paura
€ 11.5

Chi ha Paura della Morte?
€ 11.9